Avere una bella pelle sembra la chiave del successo, infatti mai come oggi si moltiplicano i trattamenti per prendersene cura. Eppure di questo organo che ci fa da involucro e ci connette agli altri si parla ancora poco se non, appunto, in termini di estetica o di eventuali patologie. In pochi considerano che essa è un contenitore attivo, che ci consente di scoprire chi siamo noi e chi sono gli altri, nonché di esplorare il mondo. Risale al medioevo l’intuizione che senza contatto la vita non è possibile: le osservazioni sulle conseguenze della deprivazione tattile nei bambini hanno svelato quanto cruciale sia abbracciare, accarezzare e toccare. Ce lo hanno poi riconfermato i periodi di lockdown: abbiamo bisogno di quattro abbracci al giorno per rimanere sani di mente, otto abbracci al giorno per rimanere in salute e dodici abbracci per crescere davvero. La pelle è lo specchio dei nostri vissuti interiori, spesso può comunicare più e meglio delle parole. Per questo gli autori ci insegnano a leggerla, mostrandoci come funziona, come lavora anche a nostra insaputa, cosa può danneggiarla e cosa può guarirla; senza dimenticare che a volte non basta curare il sintomo, si deve andare alla radice. Brufoli, dermatiti, pruriti, sfoghi possono essere dei segnali da cogliere, oltre che delle patologie da curare. Corpo e mente sono strettamente collegati e la pelle, spesso, mette in comunicazione l’uno e l’altra. Oltre a ciò, essa racconta la nostra storia, poiché tiene impressi non solo i segni del tempo e della vita, come rughe, smagliature e cicatrici, ma anche quelli che abbiamo scelto noi, come piercing e tatuaggi. Se guardiamo lontano, potremmo vedere un futuro contactless, in cui la tecnologia eliminerà il contatto tra esseri umani, oppure un futuro in cui proprio il tatto avrà un ruolo di primo piano, per esempio grazie a interfacce aptiche e wearable sempre più performanti. Ovunque ci porti l’innovazione, non dobbiamo mai sottovalutare questo organo che ha un ruolo fondamentale nella nostra vita. Non possiamo ignorarla, né vivere senza. La pelle siamo noi.

 

LA PELLE LO SA
Alessandro Martella, Federica Osti
Mondadori, 2021, Pag 180, 18 euro