La pandemia è stata gestita differentemente nei vari paesi Ue. In parte questo ha a che vedere con le risorse a disposizione dei sistemi sanitari nazionali – in primis le risorse umane. Uno degli indicatori per valutare la funzionalità del settore sanitario è il numero di medici rispetto alla popolazione residente. Da questo punto di vista, ci sono disparità sia tra i vari stati che a livello regionale, in particolare tra i territori urbanizzati e quelli più rurali. Openpolis ha realizzato un’inchiesta interessante che qui vi proponiamo. Buona lettura.

 

Di quanti medici dispongono i sistemi sanitari europei