R.D.Spezie agisce sul fegato, organo emuntore fondamentale, grazie alla Berberina, sul metabolismo degli zuccheri, con il Cinnamomum verum, sull’ossidazione, con la Curcuma longa, sull’infiammazione, con lo Zingiber of cinale, sulle parassitosi latenti, grazie a Eugenia caryophyllata. La Berberina è utile nel ridurre il grasso presente attorno al fegato, che porta alla steatosi. Previene soprattutto la proliferazione di cellule stellate, principale causa di fibrosi epatica. La radice del berberis ha effetti benefici anche sul sangue; infatti è dimostrato che riduca il livello totale di colesterolo potenziando le capacità di digestione da parte del fegato. Curcuma: diversi studi dimostrano come la curcuma mantenga in vecchiaia una buona salute e una funzionalità del cervello. La curcuma infatti presenta un’importante azione antiossidante e la curcumina è in grado di attraversare la barriera emato-encefalica. I chiodi di garofano svolgono un’azione antiparassitaria. Lo zenzero è unpotente antinfiammatorio, mentre alla cannella sono riconosciute diverse proprietà, in particolare riguardo il metabolismo degli zuccheri. Recentemente sono state riconosciute anche proprietà neuroprotettive, che suggerirebbero una sua efficacia nel contrastare malattie neurodegenerative, come per esempio l’Alzheimer, il Parkinson e altre forme di demenza. Flacone 80 compresse da 500mg, 14,60 euro. www.sygnumlab.it