È la storia di Antonio Brazzit che, lasciata a soli 16 anni la natìa Latisana (UD) per la lontana Milano, ha saputo affrontare le incognite e le mille difficoltà proposte dalla nuova vita realizzandosi dal lato umano e affermandosi in quello professionale. Un cospicuo numero di pagine viene dedicato ai primi lavori dell’autore in diverse importanti realtà meneghine, il successo come venditore di pubblicità e il sogno di diventare editore, poi realizzatosi, grazie a Marco Sbernadori, con la nascita della Casa Editrice di riviste leader come Correre, Il Nuovo Calcio, Triathlete. In questa parte del libro Brazzit racconta cronologicamente come le tre testate sono partite già vincenti in un mondo dello sport degli anni Ottanta e Novanta che reclamava nuove conoscenze e una cultura più aggiornata, sia a livello amatoriale sia agonistico, proponendosi poi definitivamente come pubblicazioni leader nei rispettivi ambiti editoriali. L’autore lascia poi spazio a Marco Marchei, il direttore responsabile delle tre riviste citate, che racconta la telefonata iniziale con Antonio Brazzit che lo ha legato al primo Correre portandolo nel mondo del giornalismo e cambiandogli la vita.

LATISANA MILANO
Antonino Brazzit
Pag 228, 18 euro (nelle librerie, via internet e in ebook)