Il cocco è un frutto davvero multiuso in cucina, è un frutto molto versatile, ha un sapore speciale e inconfondibile, in grado di creare o arricchire tantissimi piatti.

Dal cocco si ottengono diversi prodotti che possiamo trovare in commercio e utilizzare nelle nostre ricette.

Vediamo i principali:

-cocco rapé. È semplicemente polpa di cocco grattugiata molto utile per decorare o insaporire dolci. Si trova facilmente in tutti i supermercati.

-Farina di cocco. La farina è ottenuta dalla polpa di cocco disidratata, grattugiata e poi raffinata. Si può utilizzare da sola o in mix con altre farine per preparare dolci. È naturalmente priva di glutine, quindi indicata nella dieta dei celiaci.

-Chips di cocco: si possono utilizzare per decorare un dolce, come spezzafame, per arricchire una granola homemade, o per accompagnare yogurt e cereali.

-Latte di cocco. Si può consumare a colazione al posto del latte vaccino per le persone sensibili o per cucinare.

-Olio di cocco. Ha la caratteristica di essere un olio molto resistente al calore per questo è usato in cucina per friggere e cucinare anche ad alte temperature.

-Acqua di cocco. È il liquido chiaro contenuto all’interno della noce di cocco, da non confondere con il latte di cocco.

È ricca di minerali come magnesio, potassio, sodio, calcio e fosforo. Contiene anche una buona quantità di vitamine. Reidrata e remineralizza, ed è raccomandata in estate e dopo l’attività sportiva.

Contiene acido laurico che ha proprietà antibatteriche e antivirali.
Contiene anche enzimi che aiutano a digerire prevenendo bruciore e acidità di stomaco.

Trovi l’articolo completo della dott.ssa Lyda Bottino sul numero 120 de L’altra medicina.