Perché è importante muoversi sempre, anche quando è inverno

Diventa sempre più difficile correre e muoversi in inverno, perché le giornate si accorciano e freddo, vento e pioggia sono condizioni climatiche avverse all’atleta. I più pigri possono poi rifugiarsi dietro a giubbotti pesanti e pantaloni lunghi in grado di nascondere un corpo poco tonico o sovrappeso.

Eppure è fondamentale mantenere tutto l’anno un’attività fisica regolare. I benefici del movimento sul nostro organismo sono innumerevoli:

  • innalza il metabolismo
  • migliora la funzionalità insulinica
  • elimina le scorie metaboliche
  • produce endorfine rilassanti
  • aumenta la massa muscolare
  • riequilibra la pressione arteriosa
  • regola i valori di colesterolo e trigliceridi
  • aumenta la gittata cardiaca e la forza del cuore
  • aumenta la ventilazione polmonare
  • modula le risposte del sistema immunitario
  • previene e cura stati d’animo depressivi
  • riduce il rischio cardiovascolare
  • rende più elastiche le arterie
  • migliora la digestione
  • previene la stipsi
  • ossigena l’organismo
  • previene i tumori

Non esiste un farmaco che agisca contemporaneamente su tutti questi organi senza effetti collaterali negativi.

Sport e calorie: l’importanza di non contare

Il vantaggio di fare sport non può mai essere tradotto in un semplice consumo calorico. Il movimento fisico innalza con forza il nostro metabolismo: stimola la produzione di GH (l’ormone della crescita) sia attraverso lo stimolo meccanico che attraverso il riequilibrio della leptina.

Il muscolo sotto sforzo produce poi irisina, una molecola segnale muscolare che svolge quattro importanti azioni: trasforma il grasso bianco (di scorta) in grasso bruno (il cui compito è quello di produrre calore); induce trascrizione nella cellula muscolare di particolari proteine dette UCP (uncoupling proteins, la cui azione è quella di “sprecare” ATP sotto forma di calore); rende più sensibile il recettore dell’ormone tiroideo in molti tipi cellulari (con l’esito di indurre un maggior consumo energetico); migliora la sensibilità insulinica delle cellule, inducendo infine riduzione della massa grassa.

Non si dimagrisce, dunque, perché si mangia poco o tanto. Si dimagrisce solo se ci si muove con regolarità e si mangiano cibi sani secondo fabbisogno naturale.

Muoversi è la normalità

Spesso ci dimentichiamo che siamo nati per correre, non per stare fermi. La nostra struttura scheletrica, le nostre modalità di consumo energetico, le nostre capacità di smaltire il calore prodotto sono quelle di un efficientissimo corridore di lunga durata, e senza tali modifiche strutturali e metaboliche oggi, forse, non saremmo gli esseri umani che siamo.

Più che paragonare il movimento a una medicina, dovremmo ricordarci che il non movimento causa malattie, per fortuna reversibili nel momento in cui riprendiamo a muoverci con regolarità. In altre parole: se corriamo ogni giorno il nostro corpo seguirà la sua attitudine naturale che è quella di stare in piena salute. Se non lo facciamo, il corpo si ribellerà cercando delle compensazioni adattative che chiamiamo malattia.

Non rimane che muoversi, correre e camminare ogni giorno, anche quando è inverno.