Secondo una ricerca svolta all’università di Newcastle, le alghe sono un utile complemento per chi vuole smaltire qualche chilo di troppo. Gli scienziati inglesi hanno infatti riscontrato che gli alginati, composti presenti nell’alga kelp, contribuirebbero a ostacolare l’assorbimento dei grassi nell’intestino. L’alga, povera di calorie e di grassi, è pertanto un alimento da privilegiare per chi desidera tenere sotto controllo il peso. Inoltre, le alghe svolgono un’efficace azione sul metabolismo; alcune sono antibatteriche, antimicotiche e antivirali, mentre altre eliminano le tossine e favoriscono il transito intestinale.


Ma non solo: queste “verdure di mare” rafforzano il sistema immunitario, rivitalizzando e stimolando l’organismo, danno una mano al sistema renale, tengono sotto controllo il livello di colesterolo e sono particolarmente indicate per chi soffre di problemi alle gambe (pesantezza, circolazione sanguigna e dolori). E non è finita: il consumo di alghe permette di correggere disturbi legati a ipertiroidismo e stanchezza, come pure i problemi di demineralizzazione. Grazie a una concreta azione positiva sui livelli di stress, favorisce anche un miglioramento della memoria e della concentrazione.


Le alghe sono dunque un alimento completo, per cui potrebbe rivelarsi utile aggiungerle alla nostra dieta quotidiana. Insomma, offrono un intero mondo di sapori e benefici che chiede soltanto di essere scoperto!


Per saperne di più, scoprire quali sono i 30 tipi di alghe commestibili e imparare a realizzare gustosi piatti a base di alghe, vi invitiamo alla lettura di questo esaustivo libro: Alghe: proprietà nutritive e benefici per la salute, Géraldine Teubner, Edizioni Il Punto d’Incontro, pagine 128, euro 5,87

http://www.edizionilpuntodincontro.it/salute-naturale/5934-alghe.html