Facilissimo produrlo in casa. L’olio di zenzero è da sempre utilizzato per le sue proprietà antinfiammatorie e anti-nausea. Di recente, uno studio ne ha comprovato i benefici sui pazienti con artrite del ginocchio. Sono tanti, anche in Italia con un largo consumo di anti-dolorifici. Si tratta di ridurre il dolore all’articolazione.

Meno dolore al ginocchio

L’indagine è stata svolta su pazienti con artrite al ginocchio, già in cura con i farmaci antinfiammatori convenzionali. Alcuni di questi pazienti hanno ricevuto, in aggiunta, un trattamento con l’olio di zenzero, applicato sul ginocchio attraverso un semplice automassaggio. Poi si è andati a vedere sulle scale cliniche del dolore, come il VAS e il WOMAC (test ampiamente utilizzati anche nei nostri ospedali). Risultato: dopo una settimana di automassaggi, così come dopo 5 settimane, coloro che avevano usato lo zenzero mostravano una netta riduzione degli indici del dolore. Statisticamente significativa, dicono gli Autori.

Magari un po’ meno farmaci?

Ora, non è la cura definitiva per l’artrite del ginocchio o altre articolazioni. Sarà sintomatico finché vogliamo ma anche i farmaci antinfiammatori sono sintomatici. E spesso se ne abusa. Per cui il massaggio con olio di zenzero si profila come un’opportunità per dare sollievo e ridurre il carico dei farmaci. Soprattutto, in una malattia cronica come le artriti sarebbe bene prestare attenzione a quest’aspetto.

Preparazione casalinga

L’olio di zenzero si prepara anche in casa. Serve una radice di zenzero tagliata finemente. Bastano 50 grammi da lasciar macerare al buio per una settimana in mezzo litro di olio d’oliva. Oppure acquistiamo l’olio essenziale, oggi tra i più popolari, e lo utilizziamo in un olio base come Jojoba, Mandorla o Oliva (mai usarlo puro). Da tempo si distingue per le sue proprietà antinfiammatorie e dunque antidolorifiche . Non solo artrite, va bene anche per le sciatiche o dopo un’attività fisica intensa. Un bel massaggio con quest’olio viene molto apprezzato dagli sportivi.

Altri impieghi

C’è chi sostiene che sia efficace anche contro la cellulite, sempre diluito in olio base. C’è chi ne sottolinea l’azione antisettica. Ma il suo più classico impiego riguarda le proprietà antinausea. Soprattutto le cosiddette cinetosi, cioè le nausee e i capogiri dovuti allo sballottamento in automobile, in mare o in aereo. Bastano due gocce dell’essenza di olio di zenzero in un fazzoletto e aspirare.

Serve comunque prudenza

Non da prendere alla leggera. Infatti, l’olio essenziale è controindicato in gravidanza e allattamento, nonché nei bambini. Può essere allergizzante: prima di cospargerlo a man bassa sulla pelle meglio fare una prova su una piccola parte della cute.

Tosun B et al. Res Theory Nurs Pract. 2017 Nov 1 ;31(4):379-392