Ingredienti

  • 500 g di patate dolci lessate tagliate a cubetti
  • 250 g di seitan fritto tagliato a cubetti
  • 2 tazze di riso basmati cotto a vapore
  • 2 cucchiai di ghee
  • 1 cucchiaio di sakè (o di sherry secco)

Ingredienti per la salsa al curry

  • 1 cipolla piccola
  • galanga macinata: 1 cucchiaino
  • 1 spicchio d’aglio tritato
  • 1 peperoncino secco senza semi e tritato
  • coriandolo fresco tritato: 2 cucchiai
  • miso di riso: 2 cucchiaini
  • olio extravergine di oliva: 1 cucchiaio
  • semi di cumino: 2 cucchiaini
  • scorza di limone grattugiata: 2 cucchiaini
  • paprika dolce: 2 cucchiaini
  • olio di cocco: 1 cucchiaino
  • semi di coriandolo: 1 cucchiaino
  • citronella secca: 1 cucchiaino
  • curcuma macinata: 1 cucchiaino
  • sale q.b.

Preparazione

Scaldate gli oli nella padella, aggiungete la cipolla e l’aglio e fate soffriggere a fuoco medio-alto, mescolando.
Aggiungete la pasta di miso sciolta in poca acqua e mescolate bene facendo cuocere per tre minuti, quindi toglietelo dal fuoco.
Riducete in polvere il peperoncino, i semi di cumino, i semi di coriandolo e la citronella. Versate la miscela in un frullatore fino a ridurla a una salsa morbida insieme al soffritto.
Togliete dal frullatore e aggiungete le spezie: la galanga, la scorza del limone, il coriandolo fresco, il sale, la curcuma e la paprika.
Mescolate fino a ottenere una pasta morbida e mettetela da parte.
Fate sciogliere il ghee e aggiungete le patate dolci. Cuocetele per 5 minuti, poi versate il sakè e la salsa al curry e mescolate finché tutto sarà ben amalgamato.
Aggiungete il seitan, cuocete ancora per due minuti e servite con il riso cotto al vapore.

galanga

Focus: la galanga

Il sapore della galanga maggiore è simile a quello dello zenzero. La galanga minore è caratterizzata da un colore rosso con sfumature arancioni e viene usata per conferire un aroma deciso ad alcune specialità asiatiche, oltre che per aromatizzare il tè e il Nastoika (liquore russo). Dalla galanga è ricavato anche un olio essenziale utilizzato nella preparazione di profumi e, in India, per lavarsi i capelli.

Vedi altre ricette vegetariane