I

Obiettivo prevenzione cardiovascolare. I fattori di rischio relativi alle malattie cardiovascolari derivano da eccesso di zuccheri, grassi, fumo, sedentarietà, obesità. Tenere sotto controllo parametri come pressione arteriosa, glicemia, colesterolo e peso significa ridurre l’incidenza della mortalità. Le malattie cardiovascolari sono infatti responsabili del 44% dei decessi nel nostro Paese.

La campagna “Ci sta a cuore il tuo cuore”

Apoteca Natura, la rete di farmacie che guida e accompagna la persona nella prevenzione e nella cura, propone la settima edizione della campagna ‘Ci sta a cuore il tuo cuore’. La campagna è ideata in collaborazione con la Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie, con l’Associazione Medici Diabetologi e con il patrocinio della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani. Dal 2012 al 2017 questo programma di informazione e di educazione ha consentito di eseguire 200.000 screening cardiovascolari gratuiti.

Un questionario per saperne di più

L’appuntamento è dal 1° al 31 ottobre presso le farmacie Apoteca Natura distribuite in tutta Italia dove, previa prenotazione, verrà somministrato, ai soggetti che lo richiedono, il questionario benessere cardiovascolare che consente di:

  • misurare la pressione arteriosa con screening della fibrillazione atriale atta a prevenire l’ictus celebrale
  • misurare in autodiagnosi la colesterolemia totale con rilascio della carta del rischio per la prevenzione degli eventi cardiovascolari maggiori
  • valutare la probabilità di sviluppare il diabete mellito di tipo 2

Al termine il cliente riceve una relazione con i risultati della valutazione e, qualora fossero emersi fattori di rischio, una lettera per il medico curante con i risultati della valutazione effettuata.

Il parere dell’esperto

Ai risultati di grande valore per la tutela della salute cardiovascolare, registrati finora nelle campagne di Apoteca Natura – afferma il dottor Giuseppe Ventriglia, della Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie – si è aggiunta negli ultimi anni la possibilità per i clienti delle farmacie di essere seguiti individualmente. I questionari compilati , i consigli erogati, i valori di pressione registrati, le variazioni del peso corporeo, i risultati dei test effettuati in autodiagnosi, entrano a far parte di una “scheda” che aiuta i singoli soggetti a tenere sotto controllo il proprio rischio e il personale percorso di prevenzione e miglioramento dello stato di salute cardiovascolare”.