Le patologie epatiche croniche rappresentano un grave problema di salute a livello mondiale: si parla di 884 milioni di pazienti nel mondo, con un mortalità di circa 2 milioni di persone all’anno. I dati superano quelli di altre malattie croniche come il diabete (422 milioni di persone malate/1,6 milioni di decessi l’anno), le malattie polmonari (650 milioni di malati/6,17 milioni di decessi annui) e le malattie cardiovascolari (540 milioni di malati/17,7 milioni di decessi annui).

Patologie epatiche: le cause 

Tra le cause principali di malattie al fegato troviamo:

  • alimentazione squilibrata
  • abuso di alcol (steatosi epatica da alcol)
  • abuso e uso improprio di farmaci (epatopatie da farmaci o da agenti tossici)
  • steatoepatite non alcolica (NASH) associata a obesità e a sindrome metabolica
  • fisiologico decadimento della funzione epatica dovuto all’età.

Possibili rimedi

Essendo il fegato fondamentale per il nostro organismo, è necessario trovare un modo alternativo per prendersi cura di quest’organo. Tra le aziende farmaceutiche impegnate in questa direzione si inserisce GUNA, leader in Italia nella medicina dei bassi dosaggi, con possibili soluzioni nutraceutiche. L’obiettivo è implementare i programmi di prevenzione e individuare trattamenti efficaci che possano contribuire a scongiurare la progressione delle patologie a carico del fegato.

Epatoguna è un integratore alimentare a base di fegato liofilizzato di suino Neorland®, ricco di colina (nutriente essenziale che mantiene la funzione empatica in salute) ed estratto di thè verde (protettivo e antiossidante per il parenchima epatico). Grazie all’azione sinergica dei suoi componenti attivi, questo prodotto contribuisce a mantenere la fisiologica funzionalità del fegato.