La birra non è solo una delle bevande più apprezzate e popolari in tutto il mondo, ma anche un ingrediente prezioso per preparazioni cosmetiche per il benessere di pelle e capelli.

Le sue origini si perdono nella notte dei tempi: ne Il Papiro di Erbes, documento di medicina che risale all’epoca egizia, si trovano più di 600 ricette che hanno come protagonista la birra. Si racconta che le regine e imperatrici del passato la utilizzassero come elisir di giovinezza e bellezza.

La moderna ricerca scientifica ha confermato gli effetti benefici di questa bevanda. Al suo interno si trovano alcune sostanze funzionali racchiuse principalmente nel luppolo e nel malto d’orzo, veri e propri scrigni di vitamine, sali minerali e antiossidanti preziosi per il benessere della pelle e dell’organismo. Primi su tutti, i polifenoli, in grado di contrastare gli effetti dannosi dei radicali liberi sulla pelle, migliorandone la capacità di difesa verso i raggi UV. Lenitiva, antinfiammatoria, rigenerante e protettiva, l’azione dei polifenoli consente alla pelle di liberarsi dal colorito spento, ma anche dai piccoli inestetismi quali piccole rughe, borse e occhiaia.

Il luppolo, principale ingrediente della birra, presenta proprietà cicatrizzanti e riepitelizzanti. I suoi estratti stimolano l’attività delle cellule del tessuto connettivo, migliorando l’elasticità e l’idratazione dell’epidermide, consentendone la rigenerazione profonda. Il malto d’oro, invece, ha effetti decongestionanti e rigeneranti, specie su pelli secche e sensibili.

Birra – perfetta anche per i capelli

Oltre che per la pelle, la birra rappresenta anche un ottimo rimedio naturale per rinforzare la chioma, rendendola più forte, brillante e setosa. Il segreto della birra sta anche suo pH basso, che permette la chiusura delle cuticole dei capelli, sigillando la corteccia e trattenendo al meglio l’idratazione. Per esempio, si può mescolare in una ciotolina la dose abituale di shampoo con 100 ml di birra, un cucchiaio di olio di oliva e 4-5 gocce di olio essenziale di rosmarino. Da subito i capelli appariranno più luminosi e voluminosi. Oppure, si può versare la birra (sgasata) sui capelli dopo lo shampoo, lasciarlo in posa per qualche minuto e risciacquare.

Fondamentale la qualità

La qualità rappresenta un carattere imprescindibile di efficacia. È importante scegliere birre artigianali, realizzate con cura e attenzione già a partire dalle materie prime. Solo ingredienti qualitativamente elevati sono in grado di fornire il giusto apporto di sostanze funzionali e i relativi effetti benefici. Meglio, inoltre, applicare su pelle e capelli la birra sgasata: vi consigliamo di lasciare la lattina o la bottiglia aperta per qualche ora prima di utilizzarla. Per eliminare l’alcol si può anche intepidirla leggermente, scaldandola in un pentolino per favorirne l’evaporazione.

Sul numero 86 de L’Altra Medicina (giugno 2019), acquistabile online, trovate maggiori informazioni, maschere e ricette originali a base di birra per pelle e capelli.