Il web ci dà rapido accesso a informazioni di ogni tipo, anche mediche: molti di noi si rivolgono al “dottor Google” per scoprire sintomi, cause e trattamenti medici, fino ad arrivare a una veloce auto-diagnosi. 

Più di un quarto degli Italiani (27%) ammette di essersi rivolto a Google per ricercare dei sintomi di un malessere e di essere giunto a una diagnosi sbagliata o peggiore rispetto a quella fatta in seguito dal medico.

Possiamo quindi ritenere il web una fonte attendibile da consultare per problemi di salute? Come spiega Roshni Patel, BSc (Hons) MCOptom, Professionista e Responsabile ai Servizi a Lenstore: “il fatto che abbiamo accesso immediato a queste fonti è positivo. Tuttavia quando si tratta di salute, è importante rivolgersi ad un medico specializzato piuttosto che fidarsi delle notizie sul web”.

I sintomi più ricercati al mondo 

Lenstore, rivenditore specializzato di lenti a contatto in tutto il mondo, ha condotto una ricerca in 26 paesi e 100 sintomi per scoprire quali sono i più ricercati sul web.
Qui trovate i 10 sintomi più ricercati a livello globale.

Sintomo Numero di Ricerche al Mese
Diarrea 1.088.970
Ansia 893.660
Vertigini 745.600
Emicrania 713.430
Insomnia 662.410
Mal di Gola 616.980
Costipazione 601.360
Mal di testa 507.460
Febbre 486.510
Bruciore di Stomaco 456.490
Attacchi Epilettici 346.960

La diarrea è quindi il sintomo più ricercato al mondo, con circa 200.000 click in più al mese rispetto al secondo il classifica: l’ansia. Dall’altra parte i sintomi ‘perdita della vista’ e ‘sete eccessiva’ sembrano essere i meno ricercati al mondo. 

Quali sintomi cercano su Google gli italiani?

Il 15% degli italiani ha ammesso di non avere voluto visitare il proprio medico durante la pandemia per paura del COVID. Qui trovate i 10 sintomi più ricercati su Google dai nostri connazionali.  

Sintomo Numero di ricerche al mese
Ansia 40,500
Mal di Gola 33,100
Febbre 27,100
Mal di Testa 27,100
Lingua Bianca 27,100
Diarrea 27,100
Insomnia 27,100
Raffreddore 22,200
Emicrania 18,100
Prurito Anale 18,100

Le ricerche in tempi di COVID-19

L’avvento del coronavirus ha aumentato esponenzialmente il volume di ricerca di alcuni sintomi. Ad aprile infatti gli Italiani hanno cercato su Google il sintomo ‘perdita di gusto’ con un aumento del 631% rispetto a gennaio.

La tabella qui di seguito mostra l’aumento graduale della ricerca di certi sintomi connessi al COVID, durante varie fasi della pandemia da gennaio ad aprile.

Sintomo Gennaio Febbraio Marzo Aprile Incremento %  da Gennaio ad Aprile
Perdita di gusto 12,160 12,210 72,510 113,630 834.46%
Perdita di olfatto 6,870 6,710 71,070 50,230 631.15%
Mancanza di fiato 154,640 165,580 626,630 407,490 163.51%
Febbre 484,190 545,770 1,393,410 923,080 90.64%

Per maggiori informazioni, qui trovate tutti i dati raccolti da Lenstore.