Tanti lettori e amici ci chiedono informazioni su come intraprendere la professione del naturopata e consigli sul percorso scolastico che è meglio seguire. La questione è interessante, ma districarsi tra le molte proposte che offre il “mercato” non è semplicissimo.

C’è però un dato che agevola la scelta, ed è quello relativo al numero minimo di ore di didattica frontale che certifica la figura del naturopata non medico: 1500. Questo monte ore è richiesto dall’Organizzazione mondiale della Sanità (OMS), e bisogna attenersi scrupolosamente se si vuole fare le cose seriamente.

Ci piace quindi segnalare una scuola qualificata che, oltre a rispettare le direttive Oms, forma naturopati dal 1995: la Scuola italiana di Naturopatia, che fa riferimento all’Istituto di Medicina naturale di Urbino. Il percorso offerto prevede 1.632 ore di didattica frontale, di cui 376 ore di attività pratica in classe (pratica con supervisione + Naturopatia olistica applicata + MTC applicata).

Chi volesse saperne di più e verificare personalmente la qualità dei docenti e il percorso didattico, è invitato all’Open day che si terrà a Rimini, presso l’hotel Villa Bianca, domenica 28 settembre, dalle 9.30 alle 17. In questa sede si potrà assistere alle lezioni, parlare con gli studenti e docenti, chiarire ogni dubbio sui potenziali sbocchi lavorativi e la formazione culturale che la scuola assicura.

Se troverai la proposta interessante, sappi che poi non si scherza: i corsi impegnano 2 week-end di 16 ore al mese e 2 stage intensivi di 8 giorni, per 4 anni. I docenti sono professionisti di fama nazionale e internazionale con una continuità didattica media di 16 anni. La percentuale di soddisfazione degli allievi è prossima al 97%.

Per info, telefono 0722.351420 oppure numero verde 800968697; info@istitutomedicinanaturale.it

www.istitutomedicinanaturale.it