Abbiamo assistito negli scorsi mesi alla diffusione di un nuovo virus, il SARS-CoV-2, che ha portato a una pandemia globale. Si tratta di un virus altamente trasmissibile per via aerea che colpisce soprattutto gli anziani ma anche i fumatori, che sono da considerare tra le categorie più a rischio.

Chi fuma è molto più esposto al passaggio polmonare del virus. Il motivo è semplice: il fumo rende meno efficiente quel tessuto nasale e tracheale detto “epitelio ciliato” il cui compito è proprio quello di tenere lontani dal polmone virus e altre particelle. “I fumatori sono i pazienti più gravi che abbiamo in terapia intensiva”, ha affermato la pneumologa dell’Humanitas di Milano, Francesca Puggioni, spiegando gli effetti del Covid-19 sui pazienti già indeboliti perché hanno le difese immunitarie più basse o polmoni già debilitati, per esempio dal fatto di essere fumatori.

Non solo coronavirus

Virus o non virus, in Italia il fumo porta a molti, troppi decessi. Secondo il Rapporto 2018 sulla prevenzione e controllo del tabagismo, sono attribuibili al fumo di tabacco dalle 70.000 alle 83.000 morti l’anno, con oltre il 25% di questi decessi compreso tra i 35 e i 65 anni di età (dati pubblicati da OMS).

Smettere di fumare è possibile

Smettere di fumare è spesso considerata un’utopia, una missione impossibile. Eppure togliere le sigarette dalla propria vita si può fare, specie se si comprende che:

  • La sigaretta è un veleno, anzi un mix di sostanze tossiche, tutte facilmente documentabili
  • Ogni fumatore ha le proprie ragioni per fumare e di contro avrà anche le sue buone motivazioni per smettere, sapendole indagare
  • Di solito i fumatori attuano un rituale quotidiano, tale per cui ogni sigaretta accesa ha un suo ruolo ben preciso nell’arco della giornata: scardinare queste abitudini è il primo passo da compiere
  • L’astinenza da nicotina è lo zoccolo duro da superare, ma la natura (fitoterapici) e una serie di piccoli accorgimenti possono dare una grossa mano a superarla indenni e in tempi brevi: quindi chiediamo consiglio al nostro medico di fiducia
  • Per mantenere i risultati nel tempo ed evitare le insidiose ricadute è necessario cambiare stile di vita, mangiare bene e sano (biologico) e fare attività fisica

Armandosi di forza, coraggio, motivazione e amor proprio, tutti possono dire addio alle sigarette e allontanare virus e malattie.

Tratto da un articolo di Sabrina Vicini sul numero 97 de L’Altra Medicina (luglio 2020), acquistabile online e in edicola.