Dopo le feste può essere utile un periodo detox per stimolare naturalmente l’organismo con una detossificazione alimentare mirata e trovarsi pronti a primavera.
Nel periodo delle feste capita di esagerare con zuccheri e cibi raffinati di ogni genere e tipo.
Volendo riassumere cosa si è mangiato durante pranzi e cenoni, si può dire che abbiamo ecceduto con:
  • zuccheri semplici aggiunti a dolci, torte, torroni, marmellate, cioccolato, bevande dolcificate, liquori
  • grandi quantità di farine raffinate (dolci, ravioli, pasta, pane)
  • pietanze molto elaborate, molto cotte e prive di fibra
  • Formaggi, salumi, antipasti salati, sottaceti, conserve
Un periodo detox deve quindi muoversi nella direzione esattamente opposta, con:
  • completa eliminazione degli alimenti con zucchero aggiunto, dissetandosi quindi con té, caffé, tisane non dolcificate in alcun modo, composte di frutta invece della marmellata, brusco stop ad ogni tipo di dolciume
  • completa eliminazione di pane, pasta, riso, gallette se raffinati, da sostituire esclusivamente con i corrispettivi integrali.
  • Scegliere cibi “veri” cotti in modo semplice, abbondando con frutta e verdura fresche e crude.
  • Limitare il sale. Preferire carni fresche ai salumi e yogurt/ricotta ai formaggi. Il fegato ringrazierà.
Cosa mangiare?
Un esempio di menu DETOX.
  • Colazione: un bicchiere di acqua tiepida con succo di mezzo limone + pane integrale tostato con composta di frutta di stagione + uova strapazzate + té verde senza zucchero.
  • Spuntino: spremuta d’arancia
  • Pranzo: insalata + riso integrale + pollo con i carciofi
  • Spuntino: 2-3 mandarini
  • Cena: passato di verdure + carne bianca ai ferri con insalata.
  • Prima di dormire: tisana senza zucchero
In questo menu sono presenti:
  • Gli agrumi, frutti di stagione ricchi di vitamina C essenziale contro il freddo invernale.
  • Il tè verde che contiene potenti antiossidanti.
  • Tisana disintossicante (carciofo, tarassaco, Melissa, betulla..) utile per aiutare il fegato dopo gli stravizi delle feste, per diluire ed eliminare tossine in eccesso e per introdurre una corretta quantità di acqua, normalmente ridotta in inverno.
In alcuni casi può essere utile anche un’integrazione a base di antiossidanti e detossificanti.
Suggerisco glutatione, resveratrolo, polifenoli in genere, estratti di carciofo, tarassaco e cardo mariano per il fegato. Infine le vitamine del gruppo B che coadiuvano la detossificazione.
Tratto da un articolo della dottoressa Lyda Bottino sul numero 92 de L’Altra Medicina, acquistabile online e in edicola.