La bellezza di pelle, capelli e unghie dipende non solo da creme e prodotti, ma soprattutto dalla nostra alimentazione. Semplicemente, siamo lo specchio di quello che mangiamo: assumere calorie vuote (ovvero cibi che non contengono nutrienti) o seguire diete ipocaloriche possono riflettersi negativamente sulla nostra pelle e i nostri capelli. Con l’alimentazione possiamo anche ottimizzare gli effetti dei prodotti cosmetici e dei trattamenti estetici.

Cosa mangiare, quindi, per avere una pelle perfetta, unghie forti e capelli luminosi? Qui trovate una piccola ma utile lista della spesa.

Frutta e verdura di stagione

In un’alimentazione sana e in grado di contribuire alla nostra bellezza non può mancare a ogni pasto un’abbondante porzione di frutta e verdura. Questi cibi hanno un elevato quantitativo di acqua biologica, il nutriente più importante per mantenere il giusto grado di idratazione dell’epidermide e prevenire segni di espressione e rughe precoci. Tuttavia l’idratazione non dipende solo dal fatto di bere o non bere, ma soprattutto da quello che mangiamo: un’alimentazione ricca di sale ci gonfia, mentre un’alimentazione insufficiente ci disidrata.

  • Minerali e vitamine

Oltre che di acqua, i vegetali sono ricchi di minerali antiossidanti e vitamine utili per costruire salute dall’interno, contribuendo alla bellezza della pelle e alla crescita di capelli e unghie sane. Una dieta carente di minerali (soprattutto di zinco, ma anche di selenio, magnesio e silicio) rende infatti la pelle grigia e desquamata. In particolare il silicio, presente nei cereali integrali, nelle noci e nelle parti “dure” di molte verdure, è un cofattore importante negli enzimi che costruiscono i polimeri utili per la pelle: collagene, acido ialuronico e condroitina. Le vitamine aiutano poi a riparare i danni dei tessuti e svolgono una funzione antiossidante. La vitamina più importante per la pelle è la C, direttamente coinvolta nella sintesi di nuovo collagene, ma anche la D (uova) e la E (germogli, germe di grano, olio di lino, insalate) sono preziose.

  • Fibre

Frutta e verdura sono ricche di fibra, fondamentale per un buon funzionamento intestinale: solo quando l’intestino funziona bene, la pelle appare liscia e luminosa. Un intestino che non funziona, gonfio e stitico, non fa altro che riempire di tossine l’organismo, rendendo la pelle più brutta, asfittica, sporca. Solo un microbiota sano e bilanciato, come quello che si ottiene nutrendo con regolarità i batteri buoni con la fibra insolubile di cereali integrali, noci, legumi e verdure intere, può rispecchiarsi in una pelle sana. Scegliere frutta e verdura di stagione permette infine di ottenere la massima concentrazione di sostanze utili all’interno del vegetale e di evitare la presenza di sostanze chimiche necessarie a proteggere colture fragili perché coltivate fuori stagione.

Proteine

Il nostro approvvigionamento proteico deriva da carne, pesce, uova, latticini, semi oleosi, e in parte da cereali e legumi. Le proteine sono i costituenti essenziali di tutte le cellule. Hanno una funzione strutturale e di sostegno per il nostro organismo. Non esiste cellula in grado di funzionare senza un adeguato apporto di proteine. Ricordiamoci che, nonostante le molte fake news che girano in rete, una dieta ipoproteica (cioè inferiore a 1g/kg/giorno di apporto proteico) costringe l’organismo a risparmiare su pelle, unghie, capelli, muscoli, rendendo alla lunga il viso opaco e la pelle cadente. Carne e uova sono ricche in zinco e ferro, indispensabili per la salute dell’epidermide. Lo zinco favorisce infatti il rinnovamento cellulare, mentre il ferro serve per il trasporto dell’ossigeno alle cellule. Una loro carenza nell’alimentazione alla lunga si traduce in unghie e capelli fragili, pelle spenta, opaca e precocemente invecchiata.

Carboidrati

Pane, pasta, riso, cereali da colazione, farine, patate e legumi sono la nostra riserva energetica. Una dieta ipocalorica provoca gravi danni all’organismo che si riflettono poi sulla nostra bellezza. Vanno scelti, però, integrali al 100%. Una dieta che privilegia prodotti raffinati e zuccherati, al contrario, genera continuamente picchi glicemici che richiamano insulina: un ormone che in eccesso ha un forte potere infiammatorio. I carboidrati vanno sempre abbinati a ogni pasto a delle proteine, a dei grassi sani e a della verdura, per evitare picchi glicemici e insulinici, oltre che per non ingrassare. Quel caffè zuccherato di metà mattina, insomma, dobbiamo eliminarlo.

Grassi sani

I grassi polinsaturi, presenti nei semi oleosi (come noci, nocciole, mandorle, pinoli, pistacchi, anacardi, semi di lino, girasole, zucca), sono particolarmente preziosi per la pelle. Fondamentali per l’integrità della barriera cutanea sono gli acidi grassi omega 3 che nutrono la pelle migliorando idratazione ed elasticità. I monoinsaturi tengono invece la pelle morbida e idratata. Ricordiamoci che la pelle di un’anoressica, che ha pochissimo grasso sottocutaneo, è sempre rossa e desquamata. La pelle ha infatti bisogno di grassi: sta a noi controllare che il mix alimentare contenga una buona ed equa distribuzione tra grassi saturi (burro, carni), monoinsaturi (olio di oliva, avocado) e polinsaturi (noci, mandorle, pesci di acque fredde). Molti semi oleosi sono ricchi in vitamina E, il più potente antiradicali liberi, utile per prevenire l’invecchiamento cutaneo.

Tratto da un articolo della dottoressa Lyda Bottino sul numero 95 de L’Altra Medicina (maggio 2020), acquistabile online e in edicola.