In occasione della Festa dei Nonni (2 ottobre), l’azienda dolciaria Mars Petcare e Senior Italia FederAnziani, la Federazione delle associazioni della terza età, promuovono insieme la consapevolezza dei benefici che derivano dal rapporto tra pet e senior.

In piazza del Popolo a Roma, dalle 10.30 alle 12, Mars Petcare e la dott.ssa Maria Chiara Catalani, Presidente SISCA (Società Italiana Scienze del Comportamento Animale) racconteranno i vantaggi di questa relazione, a livello fisico e psicologico. L’obiettivo è promuovere l’adozione e tutte quelle attività che permettono di passare del tempo insieme.

Secondo un’indagine condotta da Senior Italia FederAzione e Mars Italia, 9 italiani su 10 tra gli over 65 che possiedono un animale da compagnia ritengono che vivere con un cane o un gatto abbia un impatto positivo sulla propria salute e sul proprio umore, riduca la sensazione di solitudine e aumenti la serenità. Benefici riconosciuti a livello scientifico e che sono alla base anche delle attività di “pet therapy” oggi sempre più diffuse.

Benefici della pet therapy

“Sono moltissimi i vantaggi derivanti dalla relazione tra un pet e il suo proprietario senior: in primis, la possibilità di sentirsi utili, creare uno schema e una routine per la vita quotidiana, ridurre la solitudine e la sensazione di isolamento, offrendo la possibilità di dare e ricevere affetto. Gli amici a quattro zampe trasmettono amore e gioia nei confronti del famigliare umano suscitando di conseguenza emozioni positive nella persona”, spiega Maria Chiara Catalani.

“Inoltre, la presenza di un pet incide positivamente sulla salute psichica, perché prendersi cura di un animale costituisce un valido stimolo mentale, incentivando l’attenzione e le capacità mnemoniche. Ma non solo: avere un amico peloso porta a fare più movimento, incidendo quindi positivamente anche sulla salute fisica, aiutando a ridurre problemi di diabete, abbassando la pressione arteriosa. Nel caso dei cani inoltre, il beneficio ha un impatto positivo sulle relazioni, portando il senior a migliorare le interazioni sociali, ad esempio interagendo con i padroni di altri cani”.